Novità

La coltivazione del luppolo procede a gonfie vele

Luppoleto

I luppoli dei colli di Monfumo

Continua a crescere il progetto che vede coinvolte alcune aziende agricole del territorio nella coltivazione del luppolo. Già dal 2014 alcuni luppoleti sono stati messi a dimora nelle colline della zona di Monfumo (Treviso) – a pochi chilometri di distanza dal birrificio – per poter produrre alcune tipologie di birra interamente con materie prime italiane, in linea con la filosofia aziendale, che già ci vede impiegare la quasi totalità di fornitori nazionali. La scelta di collaborare con agricoltori locali è una diretta conseguenza della filosofia aziendale che vuole consolidare il legame con territorio.

La Curmi già da alcuni anni viene realizzata impiegando esclusivamente i luppoli prodotti in questo territorio e l’ambizione è quella di poter estendere il progetto ad altre referenze aziendali.

“Il progetto di filiera luppolo-birrificio procede a gonfie vele! – afferma un’entusiasta Fabiano Toffoli – “Nel nuovo luppoleto di Maser le piantine, sebbene siano solo al primo anno, sono già in fioritura. Sono molto contento e anche i risultati sono ottimi. Stimo che già quest’anno sarà possibile fare delle birre su piccola scala con i nuovi luppoli.”

Top